News2019-07-13T11:29:56+02:00

NEWS

Ultime novità dal mondo di LOVI 1963

Selezioniamo le migliori notizie, curiosità ed informazioni su desgin, arredamento e architettura di interni.

Archiportale.com ARCHIPORTALE - il portale dell'architettura

  • Shanghai, i 1000 alberi di Heatherwick Studio prendono forma
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 20 Novembre 2019 at 06:00

    20/11/2019 - Presentato per la prima volta nel 2015, 1000 Trees è il mega intervento ad uso misto che si estende su 300.000 metri quadrati alla periferia di Shanghai. Firmato dallo studio di Heatherwick, il progetto si trova in una zona residenziale a 20 minuti dal centro della città, in prossimità del distretto artistico e di un parco pubblico.   Il progetto è stato concepito non come un singolo edificio ma come un intervento su un pezzo di topografia che prende la forma di due montagne popolate da vegetazione. Le colonne – che forniscono supporto alla struttura – invece di essere nascoste, emergono nella parte superiore dell'edificio come grandi fioriere, ognuna con il suo gruppo di alberi.   "Per il sito era stata concessa l'autorizzazione di pianificazione esistente per due blocchi del centro commerciale convenzionale, ma un enorme edificio squadrato avrebbe dovuto essere suddiviso in pezzi più piccoli.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • Negli Stati Uniti le Tree Houses di Peter Pichler
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 20 Novembre 2019 at 06:00

    20/11/2019 - Lo studio milanese Peter Pichler Architecture ha sviluppato un concetto eco-sostenibile per case sugli alberi nei pressi del Dawson Lake, nella Virginia dell'Ovest (Stati Uniti). Le Tree Houses, aggiunte a un hotel, permetteranno di vivere una nuova esperienza nei boschi e una immersione completa nella natura. La volumetria, con il suo distintivo tetto a falda, si ispira agli alberi d'acero, al pioppo e alle querce circostanti e sarà realizzata in legno locale. La dimensione delle unità varia da 35 a 45 mq e si svilupperanno su 2 livelli, collegati con una piccola scala interna che conduce da quello inferiore con una piccola area lettura/lounge a quello superiore dedicato a zona notte con bagno. Il progetto è concepito per una tipologia chiamata "slow down turism", una nuova forma di turismo in cui la natura e l'integrazione dell'architettura svolgono un ruolo primario. "Riteniamo che il futuro del turismo.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • Luca Guadagnino disegna gli interni della prima boutique Redemption a SoHo
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 19 Novembre 2019 at 06:00

    19/11/2019 - Il regista Luca Guadagnino non è nuovo alla progettazione di interni, ma questa è decisamente la sua prima volta nel mondo della moda. Dopo la villa di Crema – dove nasce e cresce l’amore dei due protagonisti del film Call me by your name – e gli interni del negozio di Aesop nel quartiere San Lorenzo a Roma in cui da vita ad una nostalgica Roma scomparsa, il regista Luca Guadagnino firma con studiolucaguadagnino, il suo studio di architettura di interni attivo da tre anni, l’interior della prima boutique Redemption in Wooster Street a New York, SoHo. “Per il progetto siamo partiti dalle fotografie che immortalavano i Rolling Stones durante la registrazione di un album in una casa in Costa Azzurra negli Anni ’70: atmosfera soft, decor opulento e motivi senza tempo ricchi di dettagli sapientemente realizzati“, ha detto Luca Guadagnino. È stato così ricreato un appartamento.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • BIG firma la nuova porta di accesso a CityLife
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 19 Novembre 2019 at 06:00

    19/11/2019 - CityLife ha presentato il nuovo progetto che segna l’avvio della fase di completamento del quartiere: un grande portale di accesso a CityLife lungo l’asse Domodossola. Il progetto, selezionato a seguito di una gara internazionale fra importanti studi di progettazione e architettura, è firmato dallo studio BIG - Bjarke Ingels Group. CityLife Milan prevede la realizzazione di due edifici, uniti da una copertura a portico che, incorniciando le tre torri esistenti senza competere con queste in altezza, definirà un nuovo portale di accesso a CityLife da nord, attraverso un’estesa area verde che andrà ad arricchire ulteriormente la vivibilità del quartiere e costituirà un nuovo elemento di restituzione alla città di Milano. Un progetto pensato per le persone, che crea una interconnessione tra gli spazi privati e quelli pubblici. La copertura non sarà semplicemente un elemento di collegamento strutturale tra.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • DFA Partners firma il primo chiostro 4.0 di Milano
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 18 Novembre 2019 at 06:00

    18/11/2019 - Negli ultimi anni, lo skyline di Milano sta cambiando vertiginosamente trasformando intere aree urbane con la costruzione ex novo di edifici e con la riformulazione di quelli già esistenti, spesso testimoni, a cielo aperto, di capitoli di storia della città. Quest’ultimo, è il caso del complesso residenziale IL CHIOSTRO progettato da DFA Partners dove un tempo sorgeva il Pio Istituto pei Figli della Provvidenza – progetto che coniuga il recupero dell’esistente con la realizzazione di un intervento moderno, come è nel dna dello studio. Siamo nella zona cittadina di Sant’Ambrogio–San Vittore, nel centro storico della città dove le mura dei palazzi, delle basiliche, delle univer- sità racchiudono corti verdi e silenziose, fil rouge di tanta architettura milanese e fonte di ispirazione da adattare al contemporaneo. Così, dietro le mura di un vecchio centro di accoglienza e formazione – datato 1884.. Continua a leggere su Archiportale.com